L’idea per iniziare un video.

Sicuramente la cosa più importante per la realizzazione di un video è quella di avere un’idea chiara di quello che si vuole realizzare.
Ad esempio se volessi realizzare un cortometraggio avrei bisogno, oltre che di una storia e di una sceneggiatura o storyboard, anche di attori, location, e forse anche di costumi.
Se invece volessi realizzare un reportage, dovrei dedicare la mia attenzione alla documentazione sugli argomenti ed eventualmente intervistare delle persone e filmare degli eventi specifici.
Le idee possono nascere dallo studio approfondito di un argomento o dalla costante sperimentazione.
Non ci sono regole precise, ma è importante vedere sempre le cose da una prospettiva ben precisa e non fermarsi al primo risultato ottenuto.
A volte, più semplicemente, un’idea può scaturire dalla necessità di rappresentare qualcosa che non siamo in grado di riprodurre fedelmente.
Immaginiamo di dover fare un cortometraggio nel quale vogliamo girare la scena di un’esplosione.
Potremmo sicuramente ricorrere agli effetti speciali, ma questo non sempre è possibile poiché sono molto costosi e complessi da realizzare.
Una soluzione alternativa potrebbe consistere nell’utilizzare un espediente cinematografico.
Si parte da due semplici inquadrature: una fissa o panoramica dell’ambiente dell’esplosione e un’altra dove simulo di far cadere a terra la telecamera facendole cambiare il punto di vista.
Mettendo in sequenza le due inquadrature e aggiungendo sul taglio (passaggio dall’una all’altra) l’audio fuori campo di un’esplosione, si riuscirebbe a restituire l’effetto voluto senza dover ricorrere
a tecnologie particolari.
Questa base si può applicare a tutti i tipi di video che vogliamo realizzare.
Questo vi fa vedere quanto sia importante l’idea.
Iniziate a scrivere la vostra storia partendo da una situazione base e poi passare agli approfondimenti.
Il video sta per essere realizzato e senza accorgervene lo avrete già finito.