Un bravo fotografo può fare grandi cose con le sue foto, stimolare l’appetito di una persona , convincerlo  ad ordinare un piatto  invece di un altro, fargli comprare un libro di ricette. Per fotografare il cibo non occorrono macchine fotografiche super professionali ma sicuramente delle conoscenze specifiche e tecniche . Anche senza essere dei fotografi professionisti e senza avere uno studio fotografico si possono ottenere ottimi risultati, ovvio con pratica e dedizione come in tutte le cose. L’aspetto del cibo fotografato ha la priorità su tutto, anche sul sapore stesso, posizionarlo con stile rendendolo invitante è prerogativa fondamentale del fotografo. Fotografate il cibo  appena sfornato, prima che perda colore e forma, deve sembrare fresco. Massima attenzione ai colori, pensate bene alla composizione del piatto, fate delle prove di impiattamento  prima di cuocerlo, abbinate colori che contrastino la portata principale e che la mettano in risalto. Se possibile evitate l’uso del flash che potrebbe creare ombre e riflessi difficilmente gestibili.

Piatti deliziosi ed invitanti con le vostre foto

Trovate la giusta angolazione, non sempre un piatto va fotografato per intero, anche porzioni di esso possono creare l’effetto desiderato e chiudete l’inquadratura. Non occorre essere in uno studio fotografico o all’interno di una cucina, se trovate un luogo dove la luce vi piace spostatevi lì, la luce è un elemento prioritario e l’inquadratura di cui avete bisogno deve essere stretta sul cibo. Giocate con il diaframma per avere o meno profondità di campo, un f molto aperto renderà il piatto morbido e “rotondo” . Lavorate con un tele invece che con un grandangolo, il tele schiaccia la prospettiva evitando le distorsioni. Fate sembrare le carni unte e luminose, potete cospargerle con un pennello con olio vegetale o fare foto finchè sono  calde e prima che perdano la lucentezza, per le insalate potete usare un spruzzino con dell’acqua  e per la frutta invece usate succo di limone per ritardare l’ossidazione che spegnerebbe i colori. Pulite bene i piatti e state attenti ai più piccoli dettagli, sono quelli che fanno la differenza. Aiutatevi con un software per la post-produzione per ritoccare le foto contrastandole e saturandole se serve e buon divertimento.

Foto Smack Studio Roma