Il termine reportage deriva dalla lingua francese e significa “riportare” nel senso di raccontare. In ambito giornalistico indica un tipo di servizio in cui viene privilegiata la testimonianza diretta nei luoghi in cui si verificano avvenimenti di attualità. Con il tempo questo stile è stato rivolto anche alle cerimonie private ed in particolare è molto richiesto in occasioni di matrimoni e feste di ogni genere. Fotografare con questo stile non è per tutti, il reportage di matrimonio richiede molta esperienza rapidità e discrezione. Il fotografo deve essere in grado di anticipare i momenti importanti coglierli con prontezza in modo da poter creare un racconto dell’evento. Cuore  abilità e  tecnica sono le parole d’ordine per il fotografo che si cimenta in questo tipo di scatto, saper scomparire davanti agli occhi degli sposi ma essere testimone attento di quanto accade riuscendo a comunicare le emozioni.

Niente foto in posa, ma sempre con tanto amore

Non ci sono foto in posa, ma scelta del momento e della luce giusta, sbagliare non è concesso perché non si può tornare indietro. Il racconto del matrimonio si comporrà pian piano come un puzzle, scatti dei dettagli con grande attenzione ad inquadrali nel contesto delle location scelte, sorrisi e carezze rubate e quindi spontanee. Per far si che tutto questo accada è importante che ci sia una grande empatia tra gli sposi ed il fotografo, un legame che  permetterà di creare e quegli attimi preziosi che renderanno il servizio fotografico unico. Stessa cosa per il video, il reportage racconterà insieme alle foto il vostro matrimonio con uno stile naturale fresco ed emozionante. Stampate le vostre foto su un fotolibro ed avrete un  ricordo indelebile nel tempo.

 

Foto Smack Studio Roma Eur