L’avvento della tecnologia digitale ha introdotto sul mercato professionale nuove tecniche di stampa fotografica  facendo registrare comunque un forte calo nel settore. Sempre più spesso infatti invece di essere stampate le foto vengono semplicemente condivise sui social networks o “parcheggiate” nelle memorie dei  computer . Per quanto possa sembrare difficile fruire della comodità dei nuovi dispositivi fotografici  la comodità di questi ultimi e la velocità di stampa delle nuove tecnologie  è invece alla portata di tutti con pochi  clicks. Collegare uno smartphone al Pc selezionare le immagini  copiarle su una chiavetta e portarle al proprio studio fotografico è veloce pratico ed economico.

Ecco le principale tecniche di stampa in uso:

Stampa a sublimazione termica

La stampante contiene una testina termo riscaldata  ed al posto degli ugelli a getto di inchiostro è  presente invece un nastro di plastica composto dai tre colori primari rosso verde e blu . Una volta inviata alla stampa l’immagine viene disegnata  termicamente  per tre volte sulla pellicola di plastica ed infine la stampante applicherà  uno strato protettivo superiore che proteggerà la fotografia. Tecnica utilizzata per stampa rapida di foto in piccolo e medio formato e per fototessera. La qualità e la resa dei colori non è particolarmente interessante, bianco e nero scadente.

Non dimenticare di…ricordare!

Stampa da chimica

L’immagine viene impressa  in negativo  da un fascio laser su carta fotografica  foto sensibile trasformandosi quindi in positiva. La carta viene poi immersa in una soluzione chimica  per fissare i colori. Questo tipo di stampa  è decisamente il più diffuso e con un ottimo rapporto qualità  prezzo. I colori sono di solito leggermente più morbidi rispetto ad altri tipi di stampa. La resa del   bianco e nero dipenderà dalla bravura dello stampatore.

Stampa digitale a getto di inchiostro professionale

Si tratta di stampanti molto costose con vari serbatoi  di inchiostri a base di acqua, di solito sono minimo 6 che  confluiscono ad una testina di stampa che li eroga sulla carta fotografica. La qualità è assolutamente altissima e la resa dei colori molto reale ma anche qui l’abilità di chi stampa farà la differenza. Ha un costo leggermente maggiore rispetto alla stampa da chimica ma comunque contenuto ed una durata dei colori nel tempo molto alta. La resa del   bianco e nero dipenderà dalla bravura dello stampatore.

Rivolgersi ad uno studio fotografico professionale per imprimere i propri  ricordi su carta,  conservarli nel  tempo  e farli diventare  fotografie è  diventato ancora  più facile e veramente  alla portata di tutti.

Foto Smack Studio  Roma Eur